Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
esclusiva

Ag. Touré: "Serie A grande torneo, l'Italia gli piace. No Cina-USA"

ESCLUSIVA TMW - Ag. Touré: "Serie A grande torneo, l'Italia gli piace. No Cina-USA"TUTTO mercato WEB
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
giovedì 18 maggio 2017, 18:452017
di Francesco Fontana

Non sarebbe una sorpresa vederlo nel campionato italiano a partire dalla prossima stagione. Piace particolarmente il Paese, al contempo attrae il livello della Serie A. Finora, però, nessun club ha deciso di muoversi concretamente per strappare il di un profilo che potrebbe rappresentare una ghiotta occasione di mercato per tanti. Lui, nel frattempo, ha l'imbarazzo della scelta al netto delle tante proposte presenti sul suo tavolo.

Trattasi di Gnégnéri Yaya Touré, centrocampista ivoriano in forza al Manchester City che tra pochissimo sarà libero di scegliere una nuova destinazione (contratto in scadenza il prossimo 30 giugno). Pronto per una nuova sfida che sarà ancora in Europa, nei campionati che contano. Niente Major League Soccer e Chinese Super League, quindi.

Parola di Dimitri Seluk, agente del classe '83 di Bouaké, che in esclusiva per TuttoMercatoWeb ha spiegato chiaramente: "L'Italia è un Paese bellissimo che piace molto al ragazzo. Si vive molto bene e il campionato della Serie A è di alto livello. Per il momento non c'è nulla di concreto o un qualcosa di già avviato con qualche squadra in particolare, ma siamo aperti a tutto. Pronti ad ascoltare qualsivoglia tipo di proposta. Poi, ovviamente, faremo le nostre valutazioni".

Pertanto la Serie A potrebbe diventare una valida opzione nel corso delle prossime settimane?
"Vedremo. Yaya è un calciatore che costa tanto e che non tutti i club possono permettersi. Solo le grandissime squadre avrebbero argomenti sufficienti per averlo, sia dal punto di vista tecnico che economico".

Il rinnovo Manchester City è definitivamente sfumato?
"Nel calcio nulla è impossibile, ma dico che tra poco sarà un giocatore svincolato. Libero di scegliere una nuova squadra".

Intanto le offerte si sprecano.
"Assolutamente, ci sono tantissime proposte da valutare sul nostro tavolo. Stiamo considerando tutto e a breve prenderemo una decisione".

Ci sono delle priorità?
"I campionati europei sono tutti importanti, ma non abbiamo preferenze e non c'è alcun club in pole position, perlomeno al momento. Inoltre, come spiegato poc'anzi, non tutte le società potrebbero permettersi Yaya. In Bundesliga, per esempio, solo il Bayern Monaco sarebbe una società adatta al suo livello".

Cina e Stati Uniti sono tornei da escludere?
"Non prendiamo in considerazione queste proposte, assolutamente. Yaya continuerà a giocare in Europa, ad altissimi livelli. Vuole vincere ancora tanto, sia il campionato che la Champions League".

© Riproduzione riservata