Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
esclusiva

Bonetti: "Milan, ko sorprendente. Attacco? C'era anche Niang..."

ESCLUSIVA TMW - Bonetti: "Milan, ko sorprendente. Attacco? C'era anche Niang..."
lunedì 24 aprile 2017, 17:372017
di Lorenzo Marucci

E' stato un ko pesante e inaspettato quello del Milan. Contro l'Empoli ha perso rimettendo in discussione anche la possibilità di finire al sesto posto. Ne abbiamo parlato con Dario Bonetti, ex difensore rossonero. "Il risultato è clamoroso - dice a Tuttomercatoweb.com - se si valutano i valori in campo, il Milan con determinazione e organizzazione avrebbe dovuto prendersi i tre punti. L'Empoli ultimamente ha fatto buone prestazioni però la sconfitta è totalmente sorprendente".

Uno dei problemi che il Milan si trascina da inizio stagione è l'attacco che non riesce ad incidere. Che ne pensa?
"In organico ci sono ottimi giocatori. C'era anche Niang che invece è stato fatto andar via. Era ed è un gruppo competitivo per l'Europa League".

In difesa senza romagnoli e con Zapata e Paletta la situazione cambia molto?
"Cambia poco. non stimao parlando di un fuoriclasse ma di un buon giocatore".

Il Milan ha pagato anche tutte le lungaggini societarie?
"I giocatori se ne fregano di queste cose nel senso che si allenano e vanno in campo. Hanno il loro salario e devono pensare a giocare. Se si facessero condizionare allora non sarebbero da Milan".

Adesso nel prossimo turno ci sarà il Crotone in gran condizione...
"Se il Milan è in condizione e se gioca come sa, vince".

© Riproduzione riservata