Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Hruska in cattedra, Morais disastroso - Top&Flop di Plzen-Steaua

Hruska in cattedra, Morais disastroso - Top&Flop di Plzen-SteauaTUTTO mercato WEB
© foto di Federico De Luca
giovedì 23 novembre 2017, 20:582017
di Marco Gulla
Viktoria Plzen-Steaua Bucarest 2-0

TOP

Hruska (Viktoria Plzen) - Se i cechi portano a casa i tre punti è anche merito suo. Il portiere termina la gara con la porta inviolata, ma in più di una occasione deve salire in cattedra con degli interventi decisivi. Bellissime le parate su Tanase e Balasa.

Petrzela (Viktoria Plzen) - Il suo gol è importantissimo perché sblocca una partita che sembrava su binari morti. Le sue incursioni sulla destra sono linfa vitale per il Viktoria, manda in tilt Junior Morais che in nessun modo riesce a fermarlo.

Hrosovsky (Viktoria Plzen) - Disegna delle geometrie perfette in mezzo al campo, è padrone senza nessuna fatica. L'assist per il gol di Petrzela è un cioccolatino, ma non è l'unica azione degna di nota della sua partita. Anche grazie al supporto di Horava riesce a dettare i tempi alla perfezione.

FLOP

Steaua, cambi incolore - Dica lancia in campo già ad inizio ripresa sia Tanase che Nedelcu, ma entrambi non riescono a dare la scossa che ci si poteva attendere. Non riesce a fare meglio Budescu sostanzialmente entra solo per prendersi il giallo che gli costerà una squalifica. Insomma, sostituzioni tutt'altro che azzeccate.

Junior Morais (Steaua Bucarest) - Una serata da dimenticare per lui. Il suo incubo si chiama Petrzela che lo salta con regolarità. Grandi responsabilità sul primo gol dove l'attaccante del Viktoria Plzen scappa via senza nessuna marcatura. Male in fase difensiva, ma non solo visto che non aiuta i compagni nella fase offensiva.

Coman (Steaua Bucarest) - La manovra offensiva rumena non riesce a fare granché (l'unico che ci prova in ogni modo è Alibec), ma lui è il simbolo di una serata anonima. Abulico e inconcludente, non è mai al centro dell'azione e fatica ad aiutare i compagni. Fino alla sua uscita dal campo è come se la Steaua giocasse con uno in meno.