Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Inter, Ausilio: "Icardi vuole restare qui e vincere"

Inter, Ausilio: "Icardi vuole restare qui e vincere"TUTTO mercato WEB
© foto di Federico Gaetano
sabato 25 novembre 2017, 20:352017
di Rosa Doro

Prima della sfida contro il Cagliari, Piero Ausilio è intervenuto ai microfoni di Premium Sport:

Gara molto insidiosa contro il Cagliari?
"Parlano i risultati, nelle ultime quattro partite hanno fatto nove punti. Stanno bene, hanno qualità, c'è fiducia e un ambiente molto caldo con questo stadio, costruito in poco tempo, per il quale vanno fatti i complimenti al Cagliari".

Volete togliere la clausola nel contratto di Icardi?
"Non è questione di clausole, è questione di ciò che si vuole essere e lui vuole essere importante per l'Inter. Vuole stare tanto tempo qui e vincere, noi siamo sempre stati fermi come club. Sembra una scoperta come uomo e capitano ma per noi non lo è, noi abbiamo iniziato un progetto su di lui e puntiamo su di lui da tanto; ora i numeri ci danno ragione".

Contratto a vita per lui?
"I regolamenti dicono massimo cinque anni; magari potremo fare tanti rinnovi, è già qualcosa".

La squadra ha una mentalità diversa?
"Tutte le squadre sono diverse ogni anno. L'anno scorso c'è stata concomitanza di risultati con due anni fa, ma ogni stagione, ogni partita è diversa. Dobbiamo costruire il futuro, due anni fa iniziammo bene poi chiudemmo comunque al quarto posto che oggi varrebbe la Champions. Ma sono esperienze sulle quali siamo vigili e che ci hanno portato a essere migliori".

L'Inter è più convinta dei propri mezzi?
"La convinzione la troviamo partita dopo partita e settimana dopo settimana. Abbiamo capito che il progetto di Spalletti è importante ma dovevamo esserne convinti, e dai ragazzi è arrivata subito grande disponibilità. Ora la squadra va in campo sapendo cosa fare. Siamo forti ma non vogliamo essere forti solo per il nome, ma anche per il lavoro svolto".