Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Juventus, Allegri: "Nuovo modulo? Non giocheremo tutto l'anno così"

Juventus, Allegri: "Nuovo modulo? Non giocheremo tutto l'anno così"TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
domenica 22 gennaio 2017, 14:372017
di Daniele Vitiello

Al termine di Juventus-Lazio, Massimiliano Allegri ha parlato ai microfoni di Premium Sport: "Non giocheremo tutto l'anno così, ma con la disponibilità di tutti abbiamo visto che possiamo avere grande gestione della palla. I ragazzi sono stati molto bravi, dobbiamo lavorare per cercare di fare una grande Champions soprattutto. Venivamo da una partita brutta come quella di Firenze ed era l'occasione giusta per provare questo nuovo schieramento. Devo fare i complimenti a tutti per quello che abbiamo fatto, la squadra ha giocato bene tecnicamente e quello dobbiamo fare. Ci vogliono sia rabbia che tecnica e oggi i ragazzi sono stati bravi contro una buona Lazio. Quando ho deciso di cambiare modulo? Mercoledì mi sono svegliato e ho detto 'cambio', tutto qui".

Sui singoli: "Mandzukic ha fatto un'ottima partita a sinistra, lì possono giocare anche Pjaca e Sturaro anche se con caratteristiche diverse. Abbiamo occupato tutta l'ampiezza del campo e per gli avversari così è difficile venire a pressarci. Per fare il salto bisogna essere un attimino più spregiudicati. Pjaca? Quando è entrato ha fatto bene, ha avuto anche possibilità per aiutarci".

Sulle critiche: "Non sono mai esagerate, a volte sono giuste e a volte sono sbagliate. Ci sono momenti nell'arco di un'annata. I calciatori vanno messi dentro nel momento giusto, soprattutto i giovani, ma vale anche per i sistemi di gioco. Ci vogliono calma ed equilibrio, questa deve essere la nostra forza. Non bisogna essere isterici, ma le situazioni si devono analizzare con grande tranquillità".