Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

LIVE TMW - Alessandria, Sensibile: "Questa mazzata non abbatterà Di Masi"

LIVE TMW - Alessandria, Sensibile: "Questa mazzata non abbatterà Di Masi"
sabato 17 giugno 2017, 20:422017
di Tommaso Maschio

Il direttore sportivo dell'Alessandria Pasquale Sensibile interviene in sala stampa dopo la sconfitta contro il Parma nella finale dei play off di Lega Pro: "Voglio fare i complimenti al Parma perché dobbiamo prendere atto del risultato del campo che li ha premiati. Voglio inoltre fare i complimenti a tutte le persone che lavorano dentro l'Alessandria, ai giocatori e al tecnico col suo staff. Infine voglio dire grazie al presidente Di Masi, un presidente bravo per a creare le migliori condizioni per lavorare, appassionato e discreto. Infine un grazie ai tifosi e siamo rammaricati per non avergli regalato una soddisfazione".

Sulla prestazione: "Le finali nascondono tantissime insidie a livello fisico e psicologico e non voglio attaccarmi alle 24 ore in meno di recupero. Non siamo stati nel nostro giorno migliore, non siamo stati cinici e freddi come in altre occasioni, abbiamo vinto poche palle. Faccio fatica a entrare nel merito di una prestazione che forse non è delle migliori, anche se a inizio ripresa abbiamo giocato, seppur in maniera disordinata".

Da dove ripartire: "Bisogna fare una lunga chiacchierata col presidente. In questi 3 anni sono state investite tantissime energie, denaro, passione e tempo. Dopo aver recuperato le energie parleremo e per come l'ho conosciuto questa mazzata, perché di questo si tratta, non lo abbatterà. Il presidente ha ben chiara quale deve essere la destinazione della squadra. Da qualche parte ripartiremo dopo questi tre mesi intensi e questa mazzata".

Sui rimpianti: "Sono arrivato pochi mesi fa e il rimpianto più grosso per me è non aver trovato la giornata felice, in generale credo che sia quel finale di campionato che è stato compromesso settimana dopo settimana con un grande vantaggio dilapidato, ma non posso rispondere io a queste domande".

Sulle prestazioni stagionali: "Oggi c'erano tanti nomi importanti da ambo le parti. Se dovessimo dire chi meritava per il gioco espresso di andare in Serie B direi che meritava il Pordenone. Sulla qualità del nostro gioco si potrebbe sindacare, ma dovrei parlare del lavoro fatto da persone che c'erano prima che io arrivassi qui. Pillon ha fatto grandi cose, semplici e rappresenta il classico uomo del nord-est che lavora, lavora e lavora ancora. In due mesi si è fatto un lavoro che a volte non si riesce a fare in un'intera stagione".

Finisce la conferenza stampa di Sensibile.