Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

LIVE TMW - Genoa, Rubinho: "Sembra che il tempo non sia passato"

LIVE TMW - Genoa, Rubinho: "Sembra che il tempo non sia passato"TUTTO mercato WEB
giovedì 26 gennaio 2017, 13:472017
di Andrea Piras
fonte Dall'inviato a Genova

Ritorno al Genoa per Rubinho. Dopo otto anni, il portiere brasiliano vestirà nuovamente la maglia rossoblu. Fra pochi istanti inizierà la sua conferenza stampa di presentazione che Tuttomercatoweb.com seguirà in diretta per voi.

13.35 - Rubinho entra nella sala stampa del centro sportivo "Gianluca Signorini". E' il momento delle foto di rito.

13.36 - Inizia la conferenza stampa.

TMW: prime sensazioni del tuo ritorno al Genoa.
"Sono stato contentissimo dal primo momento che sono tornato. Sembra che il tempo non sia passato. Sono contento di ritrovare amici e persone a cui voglio bene".

Che gruppo hai trovato?
"Ho trovato un buon gruppo con tanta voglia di riprendersi e questo credo possa andar bene".

Quando si è concretizzata questa idea di venire al Genoa?
"Nel momento esatto che ho capito che sarei dovuto tornare sono rimasto felice. Purtroppo era in concomitanza con l'infortunio di Perin, ma per me è stata una gioia ritornare. E' triste per Mattia ed ero anche in pensiero perchè è comunque un ragazzo giovane".

Come hai trovato Juric?
"Non è cambiato molto da quando giocavamo insieme perchè era già un allenatore in campo".

Le peripezie col Como.
"Col Como è stata veramente una guerra. Ho passato una settimana nervosa con curatore fallimentari e giudici. Per me è stata una settimana che non avrei mai pensato di dover passare. Io tutto quello che potevo fare l'ho fatto per tornare qui".

La tua esperienza alla Juventus.
"Ho imparato tanto. Oggi ho 34 anni, ho vissuto cose importanti nello spogliatoio della Juventus e le metterò a disposizione del gruppo".

Tanti gol subiti su palla inattiva: come si può uscire da questo momento?
"Lavorando e mettendo tutto il cuore a imparare dai propri errori. Penso che il lavoro paghi. Non è mai tempo sprecato a cercare di migliorarsi. Ora è il momento di mettersi a disposizione di Ivan, capire di cosa ha bisogno di mettere in campo e cercare di fare bene".

Come si esce da questo momento negativo?
"Si deve avere pazienza e lavorare. Mi hanno detto una volta che dopo la tempesta arriva sempre la bella giornata. L'unica ricetta che abbiamo è lavorare e aspettare che passi questo momento. Ora domenica prossima abbiamo una bella partita e possiamo cambiare la rotta".

Ti sei sentito con Perin in questo momento?
"Ci siamo visti a Roma, abbiamo parlato però credo che in questi momenti è meglio lasciare tranquilla una persona, così è più serena per guarire. Ora è in un momento in cui deve pensare a lui e fare il massimo per tornare forte".

13.47 - Termina la conferenza stampa.