Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

LIVE TMW - Lazio, Inzaghi: "Fiorentina squadra tosta. Domani torna Immobile"

LIVE TMW - Lazio, Inzaghi: "Fiorentina squadra tosta. Domani torna Immobile"TUTTO mercato WEB
© foto di Federico Gaetano
sabato 25 novembre 2017, 14:582017
di Marco Frattino

Amici di Tuttomercatoweb.com, buon pomeriggio! La nostra redazione vi dà il benvenuto alla diretta testuale della conferenza di Simone Inzaghi. Il tecnico della Lazio presenta la gara in programma domani contro la Fiorentina.

14.48 - Arrivato Inzaghi in sala conferenze.

Conosce bene Pioli, che gara si aspetta? "Mi aspetto un avversario scomodo, la Fiorentina è una squadra che ha ottime individualità. In viola c'è un allenatore molto bravo, lo conosco personalmente, prepara bene le partite. Dovremo essere attenti, bisogna ripartire dopo la battuta d'arresto. Servirà giocare con determinazione e con umiltà, non sarà una gara semplice ma dovremo ripartire col nostro cammino".

La Fiorentina ha attaccanti veloci. Cambierà qualcosa in difesa? "Vedremo, abbiamo giocato giovedì. Abbiamo oggi e domani mattina per valutare l'assetto, che comunque non cambierà".

Non ci sono tossine da derby? "No, perché giovedì ho avuto le indicazioni che cercavo. Ci sono giovani che possono aiutarci nel nostro percorso, si allenano al top anche se non giocano. Ora pensiamo a domani, vogliamo ripartire. Il derby è stata una grande delusione, ho parlato con la squadra. Ci siamo passati nella scorsa stagione, ora bisogna ripartire con tantissima determinazione e umiltà".

Vedremo un Immobile al 100%? "Ciro non ha giocato giovedì, ma era in condizione per farlo. S'è allenato bene, domani giocherà".

Stiramento per Nani? "Non ho ancora notizie in merito, oggi erano previsti gli accertamenti. Dopo l'allenamento avremo notizie".

Ha lanciato ben otto giovani, è orgoglioso? "E' un premio per i ragazzi e per il nostro settore giovanile, da anni sta lavorando bene. Questi esordi non sono fatti a caso, ma in base a ciò che vedo. Parlo con l'allenatore della Primavera, li vedo allenarsi. Quando il ragazzo merita ed è serio, non mi sono mai fatto problemi. Spero che possano esserci altri obiettivi, questo è l'obiettivo di tutti perché il nostro settore giovanile lavora bene da anni".

Pedro Neto? "Sta lavorando bene, è molto molto giovane, molto di più rispetto a Crecco, Murgia. Sta imparando piano piano la lingua, potrebbe parlarla meglio ma non è semplice. Ora con la contemporanea assenza di Felipe Anderson e Nani vedremo di partita in partita, vedremo".

La Fiorentina soffre se aggredita, che gara preparerà domani? "La Viola ha ottime individualità, proveremo a creare insidie. In questi giorni l'abbiamo vista e rivista, dovremo fare una gara con tanta corsa. Soprattutto dovremo giocare con umiltà, da squadra. Altrimenti la gara contro la Fiorentina sarà molto difficile".

E' preoccupato dai tanti infortuni muscolari? "L'infortunio di Nani è stata la nota stonata di giovedì. Si gioca tanto, ci si allena meno e così si è più soggetti ad avere infortunati. L'anno scorso avevamo meno impegni, con meno infortuni. Con il Napoli si sono fatti male tutti insieme i difensori. Bisogna recuperare Wallace e Caicedo, spero di poterli convocare per domani. Poi spero di recuperare presto Felipe Anderson e Nani, per noi sono calciatori importanti".

Le due sfide con Pioli dell'anno scorso sono un precedente da studiare? "Le squadre di Pioli sono sempre molto aggressive e giocano la loro partite. L'anno scorso ci fu una sconfitta e una vittoria, speriamo che domani abbia ragione la Lazio".

Com'è il rapporto con Pioli? "Un allenatore da cui ha tratto insegnamenti e imparato. Eravamo fianco a fianco, allenavamo in orari differenti e spesso mi fermavo a vedere. Ho imparato tanto da lui, eravamo fianco a fianco quando lui era in prima squadra e io nelle giovanili. E' una persona molto perbene, con lui era un piacere parlare di calcio. Si pranzava spesso insieme, ho un ottimo ricordo di lui e del suo staff. Oltre che ottimi professionisti, sono persone davvero perbene".

14.58 - Terminata la conferenza stampa.