Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Montella: "Meritavo le sfide semplici. Mercato estivo? Non rispondo"

Montella: "Meritavo le sfide semplici. Mercato estivo? Non rispondo"TUTTO mercato WEB
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
martedì 28 novembre 2017, 09:232017
di Pietro Lazzerini

Vincenzo Montella, ex allenatore del Milan, ha rilasciato un'intervista alla Gazzetta dello Sport: "Non sospettavo niente, ero tranquillo. Per me era un giorno come tutti gli altri. Mi ha sorpreso la tempistica, c'erano momenti più plausibili per questa scelta. Credo che sia stata una scelta più della proprietà che dei dirigenti. I giocatori mi hanno salutato con sincero affetto, anche Montolivo che per un periodo non ha giocato, e Paletta. L'errore principale? Abbiamo alzato troppo l'asticella. I miei successi? Ho vinto il 50% delle partite, abbiamo vinto la Supercoppa Italiana e siamo tornati in Europa.

Mi sono sempre sentito sostenuto dalla società, non ho mai avuto screzi né con Mirabelli né con i giocatori. Se proprio doveva finire volevo finisse così, con la coscienza a posto. Se avrei fatto quel tipo di mercato in estate? Posso non rispondere? Gattuso? Ha fatto la storia di questo club, gli auguro di riportare il Milan in alto. Inizio in discesa? Ecco qui posso dire con un po' di presunzione che ce l'avrei fatta anche io. C'era un filotto di partite più semplici che sinceramente pensavo di meritare. La Nazionale? Non ho la testa per pensarci adesso e sinceramente non ho ricevuto chiamate. Se mi piacerebbe? Sì, ma non è il tempo per dare risposte a queste domande".