Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Morgia: "Mi hanno proposto l'incarico di dt dell'Albania"

Morgia: "Mi hanno proposto l'incarico di dt dell'Albania"TUTTO mercato WEB
© foto di Federico De Luca
lunedì 26 giugno 2017, 12:082017
di Luca Esposito

Massimo Morgia scioglierà presto le sue riserve. Il colloquio a Roma con i dirigenti della Nocerina c’è stato, ma non è stato l’unico. Il tecnico romano ha incontrato anche i vertici della Federazione calcistica dell’Albania che vorrebbero affidargli l’incarico di responsabile tecnico di tutte le Nazionali. Tra l’altro, come ha affermato lo stesso Morgia al quotidiano La Città, il contatto con gli albanesi è avvenuto prima che il tecnico incontrasse i dirigenti rossoneri.

"Non ho preso in considerazione nessun’altra proposta all’infuori di quella della Nocerina. Ho dato disponibilità, e se devo allenare vado a Nocera. Non è che vado da altre parti. Le cose le dico con chiarezza. Sono stato chiamato precedentemente per un colloquio a Roma con la Federcalcio albanese per un incarico da direttore tecnico di tutte le Nazionali, mi hanno detto che entro martedi (domani, ndr) sceglieranno le riserve".

Quindi martedì deciderà se accettare la Nocerina o andare in Albania?

"Sì. Avevo chiesto ai dirigenti albanesi se sarebbe stato possibile risentirci prima di martedì, e tra l’altro ho letto sui giornali che è in lizza Filippo Inzaghi per allenare la Nazionale maggiore in Albania, quindi presumo che i vertici si concentrino prima su questa questione. E comunque, avrei enorme piacere di allenare la Nocerina, perché a Nocera Inferiore è andato un direttore sportivo che conosco – Alessandro Battisti – che era stato mio giocatore a San Marino, e poi mi ha voluto come allenatore all’Aquila. E nella Nocerina ho giocato come calciatore, è stata una delle mie prime squadre. Comunque ho sempre voglia di lottare per i vertici, anche se è Serie D".

Lei conosce i tifosi della Nocerina, quindi sa che a Nocera Inferiore la gente vuole solo vincere?

"Mi sembra giusto che i tifosi non si accontentino, perché per le tradizioni e il blasone della piazza di Nocera, la Serie D è troppo poco. Sono stati anche in Serie C e Serie B, e quando la Nocerina era in C era sempre una destinazione gradita per tutti gli addetti ai lavori".

In conclusione?

"Avevo un impegno, e voi capite che per una persona della mia età sarebbe un passo importante quello di fare da responsabile tecnico di una Federazione Nazionale. Sarebbe il coronamento di una carriera. Sono stato orgoglioso che mi hanno chiamato, aspetto un segnale da parte dell’Albania. Se poi mi dovessero prendere, sarei davvero contento. Diciamo che coronerei un sogno…".

Quale allenatore consiglierebbe a Battisti, se lei dovesse andare in Albania?

"Non mi sento di consigliare nessuno perché vorrei venire io a Nocera ad allenare i molossi. Non è accantonato niente. Se non ci fosse stata questa situazione dell’Albania di mezzo, molto probabilmente sarei già a Nocera da tempo".