Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Padova, Bisoli: "Abbiamo onorato la memoria di Nereo Rocco"

Padova, Bisoli: "Abbiamo onorato la memoria di Nereo Rocco"TUTTO mercato WEB
© foto di Luca Marchesini/TuttoLegaPro.com
sabato 18 novembre 2017, 13:232017
di Luca Bargellini
fonte TuttoC.com

Applausi in sala stampa al termine del derby vinto per 2-1 dal Padova sulla Triestina per il tecnico biancoscudato Pierpaolo Bisoli, molto provato dopo gli intensi 90' vissuti sul rettangolo di gioco: “La partita è stata maschia, fisica e combattuta, noi abbiamo sofferto parecchio nel primo tempo, loro avevano più brillantezza e non ci facevano giocare, a noi mancavano le geometrie a cui eravamo abituati, perché noi non ci siamo adattati subito. Bisogna dare merito all'avversario quando viene a fare un partita così tosta. Abbiamo preso gol su un’ingenuità nostra e mi sono dispiaciuto, poi nel secondo tempo c’è stata una reazione importante, siamo entrati col piglio giusto. La nostra seconda rete è stata bellissima, anche a Nereo Rocco sarebbe piaciuto. Poi non abbiamo più sofferto, abbiamo alzato a diga. Ci siamo difesi a tre e devo fare un applauso a Ravanelli, perché è entrato freddo e tranquillo, subito al meglio. Abbiamo così portato a casa una vittoria che ci permette di distanziare la stessa Triestina di 11 punti".

Una partita così fa capire ancora di più la forza della capolista: "Noi volevamo onorare Rocco, lui giocava un calcio maschio, dove ci si difendeva anche in undici e poi si vinceva e penso l’abbiamo fatto nel migliore dei modi. Essere accostato a una persona così è tanta roba e io non volevo deluderlo. Da lassù lui voleva vincere nel suo modo. Il Padova ha dimostrato di essere tosto, maschio, chi è entrato ha dato il massimo. Tabanelli finalmente ci ha dato un gol. Piano piano troverà anche il resto. La Triestina ha avuto possesso, angoli, nessuno glielo toglie, abbiamo sofferto le pene, ma ai punti non avrebbero vinto loro, forse il pareggio, ma alla fine abbiamo avuto noi la palla nitida per chiuderla con un ragazzino come Cisco".