Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Parma, Iacoponi: "Questo ko ci servirà da lezione per sabato prossimo"

Parma, Iacoponi: "Questo ko ci servirà da lezione per sabato prossimo"TUTTO mercato WEB
© foto di Luca Marchesini/TuttoLegaPro.com
sabato 25 novembre 2017, 19:042017
di Giuseppe Emanuele Frisone

Il difensore del Parma Simone Iacoponi, intervistato dai giornalisti presenti in mixed zone, si è espresso sul ko patito nel derby col Carpi. Le sue dichiarazioni, riportate da ParmaLive.com: "Nel primo tempo abbiamo fatto una buona partita, eccezion fatta per i due gol subiti: avremmo dovuto far meglio in entrambe le circostanze. Nella ripresa loro si sono chiusi bene e noi abbiamo avuto delle difficoltà: peccato, perché almeno un pari dovevamo portarlo a casa".

Il Carpi ha segnato al primo affondo e voi siete andati un po' in tilt:
"Sì, eravamo partiti bene, ma loro ci hanno fatto male alla prima occasione. Peccato per quei due episodi. Nel secondo tempo ci è mancato qualcosa".

Che cosa significa questa sconfitta nel vostro percorso?
"E' una battuta d'arresto che non doveva esserci, avremmo dovuto conquistare almeno un pari, dando così continuità ai nostri risultati. Ma sarà una lezione, ripartiremo tranquilli e con la testa giusta per sabato prossimo". 

Oggi era davvero difficile tenere a bada Mbakogu:
"E' un buon giocatore, gli piace attaccare la profondità. Conoscevamo le sue caratteristiche, abbiamo cercato il più possibile di limitarlo".

Che cosa è successo nel finale?
"Abbiamo chiesto l'angolo, perché il loro giocatore l'aveva toccata di testa in maniera evidente. Si vedeva benissimo".

Oggi è mancato l'apporto fisico nel finale:
"Non lo so. Più che altro non era facile giocare, loro si difendevano bene".

Quando le cose vanno bene, forse il Parma non va in campo umile e affamato:
"Non penso che non siamo entrati in campo con l'umiltà giusta. Gli episodi ci hanno sfavorito soprattutto all'inizio, poi abbiamo reagito e abbiamo provato a riaddrizzarla. Ci stavamo riuscendo, ma ci è mancato qualcosa. Se avessimo pareggiato subito, forse le cose sarebbero cambiate".