Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Santarcangelo, Melini: "Trattativa avanzata con Defendi. Uscite? Ne faremo"

Santarcangelo, Melini: "Trattativa avanzata con Defendi. Uscite? Ne faremo"TUTTO mercato WEB
© foto di Claudia Marrone/TuttoLegaPro.com
martedì 24 gennaio 2017, 11:332017
di Luca Bargellini
fonte TuttoLegaPro.com

Una ripresa del campionato positiva a metà per il Santarcangelo che, nonostante la prestazione buona, esce sconfitto dal campo del Parma: ma non è tempo di piangersi addosso, ad attendere i romagnoli c'è un'interessante gara contro la Reggiana alle porte, e un calciomercato da completare. Ai microfoni di TuttoLegaPro.com parla il DS gialloblù Oberdan Melini.

Una prima particolare per il Santarcangelo, che ieri ha disputato la sua prima partita al "Tardini", il prestigioso stadio di Parma. Una gara anche combattuta, Lei che bilancio ne traccia?
"Usciamo da un prestigioso stadio, dove è stato bello giocare, con un il rammarico di non aver fatto punti, quando invece il pari lo avremmo meritato: si, il Parma ha ovviamente fatto il suo gioco e hanno avuto tanto possesso palla, ma comunque noi ci siamo difesi bene e con acume tattico, creando anche qualcosa. Poi era ovvio aspettarsi di subire un pò il loro gioco, ma abbiamo saputo reagire. Dispiace magari per un arbitraggio non proprio all'inglese, anche se è vero che dirigere un confronto in stadi di un certo spessore, e nel nostro girone ci sono tante nobili decadute non è mai semplice, anche inconsciamente la tensione aumenta".

A cosa si riferisce nel dettaglio?
"Qualche dubbio lo ha lasciato anche il gol siglato da Evacuo, che era in fuorigioco al momento del tiro di Calaiò, ma poi l'arbitro ha visto una deviazione di testa di Gatto, che a mio avviso era logica conseguenza del far sfilare la palla, e ha convalidato il gol. Per questo pazienza, ci può stare, ma mi è dispiaciuto non aver ricevuto il rigore al 90' per una trattenuta nell'area piccola su Cori, a margine del match anche i dirigenti ducali, mostrando grande sportività, hanno constatato che il rigore c'era: andava poi realizzato, è vero, ma ci poteva regalare il pareggio. E dispiace anche che nelle sintesi filmate e nelle cronache scritte questo episodio non sia stato evidenziato".

Ha adesso modo di farlo.
"Chiaramente questa non vuole essere una polemica, nel calcio le sviste capitano, ma la correttezza dell'informazione deve evidenziare tutto, sia i lati belli che quelli brutti di una squadra. Ma comunque andiamo avanti, abbiamo la sfida contro la Reggiana a cui pensare e il mercato da portare avanti in questa intensa settimana".

A proposito di mercato: a che punto è quello del Santarcangelo?
"C'è una trattativa in stato avanzato con l'attaccante Defendi, ma ovviamente opereremo anche in uscita per permettere ai ragazzi che finora hanno giocato meno di avere più spazio. Saranno quindi destinati ad altre piazze i difensori Ronchi e Gazzotti, il centrocampista Rondinelli e l'attaccante Alonzi, tutti giovani di prospettiva".

Eventuali entrate nel caso in cui i quattro in uscita lasciassero definitivamente la Romagna?
"Se qualcuno dovrà arrivare sarà un difensore centrale under. In realtà eravamo già in parola, c'era proprio un impegno verbale, con Alex Redolfi, che si è poi rimangiato quando detto cedendo alle lusinghe della Cremonese. Adesso quindi valutiamo senza fretta altri possibili nomi".