Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Sormani: "Solo il Napoli può dare ancora un senso a questa stagione"

Sormani: "Solo il Napoli può dare ancora un senso a questa stagione"TUTTO mercato WEB
lunedì 27 marzo 2017, 17:242017
di Chiara Biondini

Angelo Benedicto Sormani, il “Pelè Bianco” ex attaccante di Milan, Napoli, Roma, Sampdoria e Fiorentina, è stato ospite questa mattina, della trasmissione “Pezzi da 90” condotta da Massimo Boccucci sull’emittente umbra Radio Onda Libera.

Le è piaciuta l'Italia contro l'Albania?
“Abbastanza, anche se deve crescere se vuole arrivare al Mondiale. Credo che Ventura sia giustamente preoccupato perché conosce il valore assoluto della Spagna in un girone difficile dove gli azzurri si giocheranno tutto a settembre”.

Cosa la convince di più e cosa meno del lavoro che sta facendo il commissario tecnico?
“Sta ricostruendo cercando di far leva ancora sulla difesa della Juve, che fa la differenza, e su un buon attacco. Ma il compito resta difficile. Se non potrà raggiungere il primo posto, credo che comunque ce la farà agli spareggi. E' un lavoro di assemblaggio che richiede tempo con i tanti giovani sui quali sta lavorando”.

Questa Italia è in grado di vincere in Spagna a settembre?
“E' molto difficile in tutta franchezza. La vedo dura non solo per questa Nazionale. Gli spagnoli fanno un calcio molto bello e con una grande mentalità. Nel loro campionato si gioca per vincere ma anche per convincere, è una questione culturale che coinvolge anche i tifosi”.

Alla ripresa del campionato c'è Napoli-Juve che si ripeterà poi subito in Coppa Italia: Sarri può riaprire il campionato e ribaltare la sconfitta in coppa?
“Spero di sì, per l'interesse dello stesso campionato. Un risultato diverso spianerà ancor più la strada alla Juve. Soltanto il Napoli può dare ancora un senso a questa stagione e ne ha le possibilità. Sarri dovrà stare molto attento alla fase difensiva ed è una vecchia storia: l'attacco del Napoli è forte, pieno di soluzioni e con tutte le capacità per fare male, il problema invece è in difesa perché prendi troppi gol a differenza della Juve. Per vincere bisogna sempre subire poco”.

Quante possibilità ha la Juve di eliminare il Barcellona?
“Le ha, le ha. Dipende da come funzionerà la difesa e dalla capacità di creare e sfruttare le occasioni. La Juve ha la difesa forte e stavolta dovrà farla girare al massimo più che in ogni altra occasione”.

Qual è l'allenatore che in questo momento ritiene il vero valore aggiunto per la squadra che allena?
“I tecnici si adattano ai giocatori che hanno, Sarri invece è l'unico che riesce a imporre un sistema di gioco perseguendo la propria idea di calcio e facendo esprimere bene la squadra. Magari, però, se qualche volta si adattasse sarebbe meglio”.

Chi è il giocatore italiano che fa la differenza?
“C'è la nuova guardia con Immobile e Belotti che attirano molte attenzioni. Ma devono ancora crescere e affermarsi. Non ci sono ancora giocatori pronti di livello assoluto, penso a un Higuain per esempio”.