Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

TMW RADIO - Filippini: "Brescia? Qualcosa si è rotto a gennaio"

TMW RADIO - Filippini: "Brescia? Qualcosa si è rotto a gennaio"TUTTO mercato WEB
© foto di Luca Marchesini/TuttoLegaPro.com
martedì 21 marzo 2017, 14:042017
di Tommaso Maschio

Intervistato da TMW Radio l'ex centrocampista del Brescia e tecnico della Lumezzane Antonio Filippini: “Per cambiare rotta serve sopratutto una vittoria, che sta faticando ad arrivare. Il Brescia sta lottando in questo senso e speriamo che già domenica contro il Vicenza, una diretta concorrente, possano arrivare questi tre punti. Quando un squadra è nei bassifondi della classifica ogni partita diventa sempre più difficile, non è facile fare 3-4 vittorie di fila, già farne una è un passo importante. In più il calendario è complicato con tante sfide con squadre che lottano per i play off”.

Cosa è cambiato fra il girone d'andata e quello di ritorno?
“Nel girone d'andata il Brescia stava facendo un campionato buono e in linea con il progetto, poi da gennaio qualcosa si è rotto, si è persa serenità e tranquillità. Da allora non sono riusciti a riprendere il cammino del girone d'annata”.

In generale come vede la classifica. E secondo lei il livello si è abbassato?
“La SPAL è una sorpresa, gioca molto bene e sta mettendo in difficoltà sopratutto un Verona che doveva ammazzare il campionato. C'è una bella lotta per la promozione diretta, mentre in zona play off e play out la classifica rispecchi i valori. Le società di Lega Pro che vincono il campionato hanno un'ottima struttura, credo che il Foggia se fosse salito avrebbe fatto un campionato simile a Benevento e SPAL. L'Alessandria quest'anno ha costruito una squadra molto competitiva che è praticamente da Serie B e quindi già attrezzata per l'eventuale prossimo campionato cadetto. Va detto però che la qualità rispetto agli anni passati è un po' calata, ci sono maggiori giovani con alcuni che non riescono a reggere la pressione e questo fa abbassare il livello”.

Ascolta l'intervista integrale cliccando play sul link in calce