Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

TMW RADIO - Pazienza: "Comunicato dei Della Valle non positivo per i viola"

TMW RADIO - Pazienza: "Comunicato dei Della Valle non positivo per i viola"TUTTO mercato WEB
© foto di Federico De Luca
mercoledì 28 giugno 2017, 15:362017
di Tommaso Maschio

L'ex centrocampista Michele Pazienza ai microfoni di TMW Radio ha parlato della sconfitta dell'Italia all'Europeo Under 21: “La Spagna ha qualità superiori anche nei singoli, ormaii da troppi anni diciamo sempre le stesso cose e noi dovremmo lavorare ancora molto per ristabilire un po' di equilibrio. C'erano tanti giocatori che conoscono la Serie a in questa nazionale e qualche passettino in avanti è stato fatto, ma resta il fatto che c'è ancora tanto lavoro da fare”.

Cosa pensa dell'Europeo di Bernardeschi?
“Più che parlare del suo Europeo parlo del giocatore in generale. Ha qualità importanti, dovrà fare chiarezza con se stesso sul proprio futuro e su cosa vorrà fare prendendo decisioni anche in maniera netta e portare avanti la sua idea e la sua scelta. Juventus? Deve fare questa scelta il prima possibile, se restare o andare. Se poi dovesse scegliere di vestire il bianconero troverà fin dal primo giorno uno staff, una dirigenza e un gruppo che lo indirizzerà sul come comportarsi. Alla Juventus tutto l'ambiente che ti circonda ti indirizza su una certa strada”.

In casa Fiorentina sembra esserci aria di smobilitazione
“La stagione non proprio positiva ha segnato l'entusiasmo che i Della Valle hanno sempre avuto e questo si sta vedendo sull'andamento del mercato proprio nei mesi in cui si deve costruire la squadra che ambisca a certe posizioni. Il comunicato non è certamente positivo e venir fuori in questa maniera così pesante è come dire basta, non ne vogliamo più sapere. Questa posizione si ripercuote poi sugli stessi giocatori”.

Ascolta l'intervista completa cliccando play sul podcast in calce