Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

TOP NEWS 17 - FIGC, Tavecchio addio. Malagò vuole commissariamento

TOP NEWS 17 - FIGC, Tavecchio addio. Malagò vuole commissariamentoTUTTO mercato WEB
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
lunedì 20 novembre 2017, 17:302017
di Simone Lorini

Tutte le news più rilevanti delle ultime ore

ADDIO TAVECCHIO: in conferenza stampa, Carlo Tavecchio ha spiegato le ragioni delle sue dimissioni: "Ho rassegnato le dimissioni e come mero atto politico ho chiesto quelle del Consiglio Federale. Nessuno le ha rassegnate, sono rimaste le mie. Siamo arrivati a un punto di speculazione che ha raggiunto limiti impossibili. Il quadro politico non era cambiato: la Lega Pro non è mai stata alleata nella maggioranza". Conferenza in corso di svolgimento, seguitela sulle pagine di TMW.

MALAGÓ PARLA DI COMMISSARIAMENTO: in concomitanza con la conferenza stampa di Carlo Tavecchio, arrivano altre parole di Giovanni Malagò, presidente del CONI, a margine della prima giornata degli Stati Generali dello Sport italiano in corso di svolgimento al Salone d’Onore del Coni: "Tavecchio dimesso? Non avevo buoni informatori, i fatti sono chiari e sono oggettivi. Se c’era un consiglio unito si potevano prendere altre decisioni, ma in un contesto del genere con scricchiolii vari non ci voleva uno scienziato per capirlo. Da statuto si deve procedere ad un commissariamento, si deciderà mercoledì stesso, non facciamoci dell’altro male. Se farei il commissario? Ne voglio parlare con gli amici della giunta perché non è una scelta che dipende da me ma dal Coni". A riportarlo, sportface.it.

MONCHI FISSA GLI OBIETTIVI: ospite de El Mundo, il direttore sportivo della Roma Monchi parla così degli obiettivi del club dopo il suo arrivo: "Siamo qui per soddisfare i nostri tifosi e il mio obiettivo è quello che un giorno realizzino il loro sogno: vincere. Non dovremo avere paura di essere ambiziosi. Non sto specificatamente parlando di un titolo, ma piuttosto di mettermi in una posizione in cui posso raggiungerlo ogni anno. Dobbiamo posizionarci continuamente nell’élite per approfittarne quando ci sarà un’opportunità. Calcio italiano in crisi? È vero che la nazionale ha subito un’incredibile battuta d’arresto, che dovrebbe servire a riflettere e crescere. Ma il calcio, a mio parere, è in un momento molto positivo. Penso che oggi i club siano in buona salute, sia internamente che all’estero. In Europa League, Lazio, Milan e Atalanta stanno facendo una fase a gironi quasi immacolata. Mentre in Champions, siamo in tre ad avere delle possibilità. Siamo l’unico Paese che potrebbe riuscire a fare sei su sei".

BARZAGLI ACCUSA: il difensore e senatore della Juventus Andrea Barzagli ha parlato ai microfoni di Sky delle difficoltà bianconere: "La partita contro il Barcellona sarà fondamentale, ritroviamo lo spirito di sacrificio che ci contraddistingue. La Juventus deve capire che c'è ancora da soffrire aver vinto sei scudetti non significa che tutto sia dovuto. Risolvere la pratica Champions alla vigilia di scontri diretti in campionato così importanti ci potrebbe dare quella serenità ulteriore per preparare questo scorcio di stagione in cui ci saranno partite importanti. Sono d'accordo con Chiellini ci manca la voglia di soffrire. Ognuno di noi deve dare qualcosa di più".

NAPOLI SU BERARDI: il Napoli non molla Domenico Berardi. Secondo quanto riportato da Il Mattino il nome dell'esterno del Sassuolo continua a essere di moda in casa azzurra e resta da capire se i sondaggi di De Laurentiis sono per gennaio o per giugno. Nel caso in cui i partenopei dovessero essere retrocessi in Europa League Sarri avrebbe bisogno di forze fresche per l'impegno europeo e per questo motivo la società potrebbe accelerare. Gli emiliani non ritengono il giocatore incedibile e nelle prossime settimane inizierà la vera trattativa.