Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Torino, Cairo: "Per Lyanco battuta la concorrenza di blasonati club europei"

Torino, Cairo: "Per Lyanco battuta la concorrenza di blasonati club europei"TUTTO mercato WEB
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
mercoledì 29 marzo 2017, 17:452017
di Simone Bernabei

Il presidente del Torino Urbano Cairo ha parlato al sito ufficiale granata del neo difensore brasiliano Lyanco: "E' un giovane difensore centrale brasiliano che il direttore sportivo Petrachi e la nostra area di osservatori seguivano da tempo. Trattandosi di un prospetto che si è particolarmente distinto in Brasile nel San Paolo e recentemente pure nel campionato sudamericano Under 20, su di lui era diventata molto forte l’attenzione di blasonati club europei e anche italiani, come hanno appurato tutti i media che si sono occupati di questa operazione. Perciò abbiamo deciso di anticipare i tempi per arrivare primi con un importante investimento in grado di bruciare la qualificata concorrenza e ora siamo lieti di annunciare che dal primo luglio 2017 Lyanco andrà ulteriormente a rafforzare il Torino.

Anche se siamo solo a marzo e concentrati per finire nel migliore dei modi questa stagione, stiamo già programmando il futuro del nostro club come dimostra anche l’acquisizione di un altro riconosciuto talento qual è il portiere Milinkovic-Savic. A nome di tutto il Torino Football Club sono pertanto felice di accogliere Lyanco con il più cordiale benvenuto e con l’augurio immediato di buon lavoro: nell’accordo stipulato per il suo acquisto abbiamo fortemente voluto che il ragazzo potesse allenarsi subito con noi, così da imparare la lingua, conoscere lo staff tecnico e i compagni e prendere le misure con la nuova realtà che lo attenderà da luglio senza avere le pressioni che solitamente accompagnano l’iniziale ambientamento dei calciatori stranieri nel nostro campionato".