Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Ultimo minuto, le idee e le tessere mancanti per il puzzle del mercato

Ultimo minuto, le idee e le tessere mancanti per il puzzle del mercatoTUTTO mercato WEB
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
martedì 31 gennaio 2017, 07:302017
di Gianluigi Longari

Sono le idee dell’ultimo minuto a rendere speciale l’ultimo giorno di qualsiasi sessione di mercato, e come tali non fanno eccezione le ore che ci separano dalle 23 di oggi. Concluse questioni annose e complicate, pure troppo, come il coinvolgente (per il numero di persone interpellate, non per l’esito scontato) affare Gabbiadini, restano le occasioni in grado di scompaginare le carte e mettere una pezza su falle inattese. Come nel caso del Milan, privo di Bonaventura a causa dell’infortunio occorsogli al Friuli di Udine, il club rossonero punterà con forza su Luca Cigarini.

Il nome del centrocampista della Sampdoria è stato già avallato tanto da Montella quanto dalla proprietà cinese con vista sul futuro, e c’è da scommettere che il nome dell’ex atalantino sarà tra i più pronunciati del futuro imminente.
Alternativa presa in considerazione è quella legata a Miguel Veloso, in secondo piano per come sarebbe accolta da un ambiente ormai stanco degli affari sempreverdi sull’asse Milano-Genova, mentre prende corpo l'idea Di Gennaro dal Cagliari coinvolgendo il cartellino di Calabria. Non solo Milan, perchè anche il Palermo cercherà di tirarsi fuori dalla disperata situazione di classifica attuale, magari provando a convincere Biabiany a far parte della truppa da qui sino a fine campionato, sullo stesso solco dell’idea Ibarbo che non è stato possibile perseguire nonostante l’apprezzamento congiunto di direttore sportivo e allenatore.
Potrebbe fare qualcosa di interessante anche l’Atalanta, che ha richiesto alla Roma il giovane e promettente Seck proprio nelle ore in cui i giallorossi stanno lanciando con forza l’assalto a Kessie in vista di giugno.
Per non parlare di Budimir che attende solo che la Samp possa sbloccare il suo ritorno a Crotone, magari attraverso l’approdo in blucerchiato di quel Paloschi corteggiato da settimane ma ancora bloccato dall’Atalanta. Insomma, le prospettive per non annoiarsi ci sono davvero tutte.