Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Alex Sandro: "Mercato? Non ascolto le voci, ho 2 anni di contratto"

Alex Sandro: "Mercato? Non ascolto le voci, ho 2 anni di contratto"TUTTO mercato WEB
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
venerdì 16 febbraio 2018, 21:302018
di Michele Pavese

Alex Sandro, terzino della Juventus, ha parlato ai microfoni di Sky Sport. Queste le sue dichiarazioni, raccolte da TuttoJuve: "Dobbiamo mantenere sempre alta l'attenzione, in campionato come in Champions. Siamo pronti, arriviamo al derby con spirito positivo, dopo aver lavorato bene in questi giorni. Il pareggio col Tottenham non è stato un risultato negativo: abbiamo giocato una grande partita, così come hanno fatto i nostri avversari. In Champions le sfide sono sempre difficili: ora andiamo a Londra con l'intenzione di vincere, sappiamo di poterlo fare".

Sul gol segnato all'andata nel derby: "Non è così normale per me segnare di testa, ma ci sono riuscito ed è stato molto bello. Sono andato sul primo palo, come proviamo sempre a fare in allenamento, ed è andata bene. Ora devo continuare a segnare, e voglio riuscirci anche per la prima volta in Champions. Il Torino ci presserà molto: è una squadra forte fisicamente, con buone invidualità come Niang, Iago Falque e Rincón. Con Tomás abbiamo un ottimo rapporto, viviamo nello stesso palazzo e chiacchieriamo spesso, anche se in questi giorni è stato meglio non incontrarsi".

Su Dybala e Higuain: "Gonzalo è un giocatore straordinario: potrebbe sicuramente segnare un gol, come due o tre. In più, abbiamo ritrovato un elemento importantissimo come Paulo, che ci permette di alzare davvero il nostro livello di qualità. È normale, per un giocatore, avere dei momenti in cui si fa meglio ed altri in cui si fa meno bene"

Sul mercato: "Non ho mai ascoltato le voci su di me: sono sempre rimasto concentrato sul mio lavoro e il mio unico pensiero è sempre stato la Juventus, con la quale ho ancora due anni di contratto. Mi sento davvero bene e sono soddisfatto della mia condizione di oggi. Il mio obiettivo è prima di tutto quello di vincere tutto con la Juve. Poi verrà il Mondiale e spero di meritarmi una chiamata nella Seleçao facendo bene qui".