Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Atalanta, Gasperini: "C'è rammarico, ma abbiamo rappresentato l'Italia"

Atalanta, Gasperini: "C'è rammarico, ma abbiamo rappresentato l'Italia"TUTTO mercato WEB
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
giovedì 22 febbraio 2018, 23:372018
di Patrick Iannarelli

Gian Piero Gasperini, allenatore dell’Atalanta, è intervenuto al termine del match pareggiato contro il Borussia Dortmund (1-1 il risultato finale). Ecco le sue parole ai microfoni di Sky Sport:

Il rammarico maggiore qual è?

"Nelle due partite abbiamo fatto molto bene, ad un certo punto abbiamo pensato di vincere. La differenza sono stati i gol nel finale, in due partite abbiamo subito nel finale. Io ringrazio tutti, abbiamo portato così tanta gente qui. Fa male per come è andata, sarebbe stata un’impresa fantastica. Ora si riparte, dovremmo per forza ripartire".

Questa squadra è cresciuta con l'Europa League?

"Tutte le partite che abbiamo giocato, le abbiamo giocate alla pari. È stata un’esperienza fantastica, i giocatori sono cresciuti. Proprio per tutte queste componenti fa male. Abbiamo fatto un’ottima stagione".

Bisogna ripartire per ritrovare l'Europa?

"Adesso bisogna superare la delusione, noi reagiamo forte. Siamo testardi. Questa era una competizione che ci appassionava. C’è una stagione importante, ora ci buttiamo su questo".

Non avevi pensato di fare qualche cambio un po’ prima?

"Sì, era indubbiamente un’opportunità. Il momento era decisivo, ripartivamo molto bene. Riuscivamo ad essere pericolosi, in quel momento se fai il gol chiudi. Sono attimi decisivi, è andata bene così. Rimane il rammarico. Siamo contenti e felici di aver rappresentato l’Italia".

Molti allenatori ti verranno a trovare a Zingonia per poter studiare il tuo modo di fare calcio?

"Io ho ringraziato di cuore tutti quanti per le prestazioni. Usciamo più ricchi tutti quanti, non so chi verrà a Zingonia o meno, l’importante è che Bergamo abbia rappresentato l’Italia. Una squadra che ha ricevuto tante apprezzamenti, abbiamo ricevuto apprezzamenti da tante tifoserie. Questo è un bel successo, ora dobbiamo cerca di ripartire. È giusto che sia così".