Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Cappellini: "Milan paga i tanti infortuni e la rosa corta"

Cappellini: "Milan paga i tanti infortuni e la rosa corta"TUTTO mercato WEB
© foto di Federico De Luca
martedì 18 dicembre 2018, 22:142018
di RMCSport Redazione
Archivio Stadio Aperto 2018
TMW Radio
Archivio Stadio Aperto 2018
Massimiliano Cappellini, ex giocatore, a commento del secondo tempo di Bologna - Milan. In studio Francesco Benvenuti, Niccolò Ceccarini e Lorenzo Di Benedetto
00:00
/
00:00

Massimiliano Cappellini, ex giocatore anche del Milan, nel corso del secondo tempo della gara dei rossoneri contro il Bologna, ha parlato a RMC Sport Live Show: “Di Francesco? Non è facile dare continuità al lavoro se ogni anno sei costretto a cambiare giocatori e a inserirne di nuovi. La piazza di Roma ti mette pressione ed è molto esigente. Purtroppo Di Francesco ha dovuto fare i conti anche con i tanti infortuni che hanno impedito di lavorare al meglio”.

Come commenti l’eliminazione dall’Europa League?
“Il modo è stato certamente brutto perché non ci si aspettava un’eliminazione del genere. Però mi sembra che il Milan abbia intrapreso la strada giusta per tornare competitivo anche in Europa. Ora bisogna avere la forza di voltare pagina”.

Milan in 10 per l'espulsione di Bakayoko, a questo punto il Bologna deve alzare il ritmo?
"Tutte e due le squadre sono in un periodo particolare e un po' di tensione e paura c'è. Quando una squadra resta in superiorità numerica ha il dovere di provarci ma non so come possa finire questa partita".

Il Milan sta pagando le fatiche delle ultime settimane?
"Sicuramente. Ci sono alcune defezioni che il Milan si porta dietro come Bonaventura, Conti e Caldara che sarebbero stati molto utili al Milan. La mancanza di giocatori sicuramente penalizza il Milan".

Qual è la squadra che più ti ha sorpreso sino ad ora?
"Il Parma per i punti che ha ottenuto sino ad ora e per quello che ha fatto vedere. Nessuno poteva prevedere questo tipo di campionato. Anche il Sassuolo sta facendo molto bene ma il Milan stesso sta facendo bene se guardiamo la classifica. L'Empoli è riuscito a riemergere un po' ma il campionato è molto lungo e le cose possono cambiare da un momento all'altro".