Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Carpi, Arrighini: "L'astinenza dal gol non pesa. A Cremona per vincere"

Carpi, Arrighini: "L'astinenza dal gol non pesa. A Cremona per vincere"TUTTO mercato WEB
© foto di Federico Gaetano
mercoledì 19 dicembre 2018, 22:042018
di Luca Bargellini

Conferenza stampa in casa Carpi per l'attaccante Andrea Arrighini. L'ex Cittadella ha ripercorso i temi dell'ultima partita e si è proiettato anche sulla prossima giornata di campionato: “La vittoria con la Salernitana vale tantissimo per noi perché nell’ultimo mese avevamo fatto ottime prestazioni ma senza trovare la vittoria come contro il Lecce quando abbiamo perso subendo solo un tiro in porta. E poi tornare a vincere in casa dopo tanti mesi, per una squadra che deve salvarsi, è fondamentale. Ci siamo tirati su, stiamo vedendo la luce, ma ora dobbiamo chiudere bene l’anno con le ultime tre partite che sono importantissime. Il gol che manca da tre mesi? Sono uno che lavora molto per la squadra. Anni fa ero più ossessionato, ora sono più sereno e sono convinto che il gol arriverà. Tutti si aspettano i gol dagli attaccanti, ma la cosa più importante è il bene del Carpi. Oltretutto, con una classifica come la nostra, viene prima il risultato della squadra che quello personale.

La Cremonese arriva da una brutta sconfitta a Foggia, ma è una squadra costruita per vincere, allenata da un bravissimo allenatore come Rastelli che ho avuto la fortuna di avere ad Avellino. Noi abbiamo tantissimo entusiasmo dopo la vittoria di domenica, ci stiamo allenando con serenità e stiamo preparando la partita nei minimi dettagli. A Cremona dovremo sbagliare il meno possibile perché hanno i giocatori per fare male e a noi serve continuità. La classifica dice che abbiamo poco da difendere e molto da attaccare, quindi dobbiamo andare a Cremona con grande rispetto ma per provare a vincere, non a difendere il quart’ultimo posto. Machach? Sono in pochi in B ad avere la sua qualità, è migliorato molto e domenica, alla prima da titolare, ha fatto un’ottima prestazione. Mi sono trovato bene con lui come con gli altri, Benjamin (Mokulu, ndr) e Michele (Vano, ndr) o Concas quando ha giocato trequartista. Ci stiamo amalgamando l’uno con l’altro. Le due punte? Da Crotone in poi abbiamo trovato una quadratura col 4-4-1-1, che ci sta dando risultati, ma alleniamo sempre anche il 4-4-2 per essere pronti in qualsiasi momento, dall’inizio o a partita in corso a giocare anche con quel sistema”.