Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Colpo Grosso in biancorosso: l'eroe del 2006 convince Bari

Colpo Grosso in biancorosso: l'eroe del 2006 convince BariTUTTO mercato WEB
© foto di Dario Fico/TuttoSalernitana.com
mercoledì 21 marzo 2018, 17:232018
di Ivan Cardia

Oggi sulle colonne di TMW il punto sul futuro degli allenatori di Serie B: dalle 16.00, ogni 20 minuti, l'analisi di uno dei 22 protagonisti

IL TREND - Il terzino del Mondiale 2006 sa anche allenare, e bene. Per tutti Fabio Grosso resta e resterà l'uomo che ha reso azzurro il cielo sopra Berlino. Appesi gli scarpini al proverbiale chiodo, ha deciso di sedere in panchina: quella al Bari è la sua prima esperienza tra i grandi, dopo gli anni nelle giovanili della Juventus. Promosso, comunque vada: ha idee, sa far giocare bene la sua squadra. Il difetto? Con poca continuità.

LA SITUAZIONE ATTUALE - Il Bari vive un'annata indecifrabile. Rosa alla mano, avrebbe potuto lottare per i primissimi posti. Non è così, ma anche il piazzamento playoff potrebbe bastare, considerato che nella lotteria degli spareggi i biancorossi sarebbero tra i più attrezzati per pescare il biglietto vincente. Bari bello e pazzerello: dipende da come finirà, ma il feeling con ambiente e società per il futuro sembra esservi. Attenzione, in caso di mancata promozione, a possibili chiamate dall'alto: il nome, e a questo punto anche le qualità, di Grosso possono piacere in Serie A.

Contratto fino al 2019
Permanenza: 70%