Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
esclusiva

Garcia (As): "Simeone sa fermare CR7. Mandzukic rimpianto"

ESCLUSIVA TMW - Garcia (As): "Simeone sa fermare CR7. Mandzukic rimpianto"TUTTO mercato WEB
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
lunedì 17 dicembre 2018, 18:152018
di Giacomo Iacobellis

La Juventus mette l'Atletico Madrid nel mirino. Nel sorteggio odierno di Champions League i bianconeri hanno infatti pescato i colchoneros agli ottavi di finale: andata al Wanda Metropolitano il 20 febbraio e ritorno all'Allianz Stadium il 12 marzo. Per conoscere meglio le sensazioni dell'ambiente biancorosso in vista di questo big match, TuttoMercatoWeb.com ha intervistato una delle prime firme del quotidiano As sull'Atleti: Jorge Garcia.

Garcia, che sorteggio è stato per l'Atletico Madrid secondo lei?
"Un sorteggio durissimo. Per la Juve c'è grande rispetto, i bianconeri stanno dominando da anni nel calcio italiano e anche in Europa ultimamente hanno fatto un vero e proprio salto di qualità. Nessuno in casa Atletico si sarebbe augurato di sfidare Cristiano e compagni già agli ottavi".

Proprio Cristiano Ronaldo vede nei colchoneros una delle sue vittime preferite con 22 gol e 15 vittorie ai tempi del Real.
"Cristiano Ronaldo è il giocatore che mancava alla Juve. Col suo arrivo i bianconeri sono diventati senza alcun dubbio una delle favorite per la vittoria della Champions. A un zoccolo duro già importante la dirigenza è riuscita infatti ad aggiungere quest'estate quell'attaccante capace di decidere gare da dentro o fuori con un istinto assassino".

Come sarà accolto CR7 al Wanda Metropolitano?
"Come tante altre volte in passato, a suon di fischi. Devo dirvi una cosa però: Cristiano non è il calciatore più temuto dalla tifoseria biancorossa. Nonostante i tanti precedenti a favore del Real nel derby di Madrid, Simeone si è sempre mostrato capace di fermarlo. L'Atletico e i suoi tifosi non hanno quindi paura di CR7".

Chi, invece, viene ricordato con piacere a Madrid è Mario Mandzukic.
"Assolutamente. Sarà molto bello riabbracciare Mario, un calciatore fortissimo che purtroppo all'Atletico non è riuscito a mostrare il suo valore reale. Dopo una partenza straripante, nella seconda parte della stagione 2014-2015 ha smesso di vedere la porta e il suo rendimento è calato sensibilmente. Con Allegri però è cambiato tutto: oggi Mandzukic è decisivo sia come numero 9 che in altri ruoli, un punto di riferimento per tutti i compagni dentro e fuori dal campo".

© Riproduzione riservata