Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Fermana, Destro: "2 imprese in 2 giornate: una positiva e una negativa"

Fermana, Destro: "2 imprese in 2 giornate: una positiva e una negativa"TUTTO mercato WEB
lunedì 19 febbraio 2018, 19:232018
di Marco Conterio
fonte FermanaFc.com

Flavio Destro, tecnico della Fermana, torna a parlare dopo il ko di Bassano e in vista della delicata sfida contro la Triestina. "Abbiamo fatto un buon primo tempo, giocandocela ad armi pari; siamo stati bravi a rimanere corti e compatti, concedendo poco. Nel secondo tempo abbiamo preso un gol balordo, a causa di un errato posizionamento e da lì la squadra ha perso un pò di fiducia. L’ansia e la frenesia di voler subito andare a riacciuffare il risultato nei restanti 40′ di tempo ci ha indotti in errore. Ci siamo allungati e siamo diventati facilmente attaccabili. La forza di questa squadra è la compattezza: non siamo stati bravi a far questo e le qualità dei loro giocatori son venute fuori, subendo un passivo un pò troppo pesante. In due giornate abbiamo fatto 2 imprese, una positiva ed una negativa.

Fare 4 gol è molto difficile nel calcio ma subirne 4 è altrettanto difficile. Con il Teramo nell’intervallo ci siamo ricompattati. Con il Bassano, invece, la squadra voleva fare risultato, ci siamo allungati e abbiamo fatto errori. Il nostro obiettivo è uno: la salvezza e questo non deve mai passare inosservato. E’ una squadra che deve lottare sempre, per ogni partita che ha al suo interno delle insidie. In questo momento la parola magica è equilibrio, sia quando si fanno 4 gol che quando se ne prendono. Bisogna avere sempre quel pizzico di serenità nell’analizzare gli errori commessi e lavorare, ripartendo da zero".