Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Florentia, Roche: "Che emozione segnare in A. Sogno la Champions"

Florentia, Roche: "Che emozione segnare in A. Sogno la Champions"TUTTO mercato WEB
martedì 18 dicembre 2018, 20:492018
di Tommaso Maschio

Lois Roche, centrocampista classe ‘93 della Florentia, ha parlato a Tuttosport della sua prima rete in Serie A e del grande momento della squadra neopromossa: “Sono veramente felice di aver segnato la mia prima rete e che abbia portato tre punti alla mia squadra in un match così importante. Aver vinto fuori casa contro il Sassuolo è stato molto importante per noi e per il nostro morale, abbiamo festeggiato tanto perché eravamo davvero contente del successo e della grande prestazione. Classifica? Essere quarte da neopromosse è un grande traguardo. Nessuno si aspettava una Florentia così in alto, noi invece siamo sempre state consapevoli della nostra forza e, anche grazie agli innesti di qualità, di poter competere contro tutte le altre squadre. Rispetto a un anno fa la differenza è tanta, c’è più tecnica e forza fisica nelle avversarie, ma quando ho firmato con questa squadra avevo già in mente le sfide che avrei affrontato in Serie A perché ero certa che l’avremmo conquistata.

Sono felice di giocare in Serie A e il mio prossimo sogno è quello di giocare in Champions League. Per la vittoria finale vedo la Juventus favorita, ma Milan e Fiorentina lotteranno fino alla fine. Noi invece metteremo in difficoltà tutti i top club con un girone di ritorno di altissimo livello. - conclude Roche – Con l’Italiano è stata dura all’inizio, ma ora credo di capire tutto quello che mi viene detto, mentre sulla pronuncia ancora le mie compagne mi prendono in giro sulla mia pronuncia che trovano divertente. Con chi ho legato di più? Con Giulia Ferrandi che mi ha aiutato molto a integrarmi ed è sempre stata al mio fianco, senza di lei non sarei stata in grado di affrontare la nuova realtà e in più mi ha fatto conoscere meglio Firenze, una città meravigliosa che amo molto”.