Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Il punto sulla B - Spettacolo ad Empoli, tonfo Parma e crisi Palermo

Il punto sulla B - Spettacolo ad Empoli, tonfo Parma e crisi PalermoTUTTO mercato WEB
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
lunedì 19 febbraio 2018, 06:152018
di Antonino Sergi

Con la gara di ieri pomeriggio al Rigamonti tra i padroni di casa del Brescia e la Ternana si è chiusa la giornata numero ventisei del campionato di Serie B. Un turno che ha definitivamente consacrato l'Empoli di Aurelio Andreazzoli, un rullo compressore la formazione toscana che ha spazzato via con un perentorio 4-0 il Parma. L'ex tecnico della Roma può contare su due bocche di fuoco come Francesco Caputo e Donnarumma che hanno firmato ben trentacinque gol in due. Primo posto della graduatoria e miglior reparto avanzato del torneo. I ducali invece scivola per l'ennesima volta in questo campionato, il ritiro non è servito alla squadra di D'Aversa che nonostante l'organico di prima classe rischia di rimanere anche fuori dalla zona playoff.

A far compagnia all'Empoli in vetta alla classifica c'è il Frosinone di Moreno Longo ritornato al successo contro l'Ascoli. Archiviata la pratica nel primo tempo con un 2-0 firmato dalla premiata ditta formata da Federico Dionisi e Daniel Ciofani. L'obiettivo è rimanere in testa per non rischiare di giocarsi tutto nella bagarre playoff. Alle spalle scalpita il Bari che sembra essersi lasciato alle spalle il periodo di crisi e con una rete di D'Elia vince su uno dei campi più difficili della Serie B come quello di Cremona. Una vittoria di vitale importanza per la squadra di Fabio Grosso che continua a coltivare il sogno promozione.

Crisi Palermo e certezza Cittadella - Cosa è successo al Palermo? Sembrava una macchina perfetta prima a tre giornate fa, il terzo stop subito a Perugia deve far riflettere. Adesso deve fare attenzione il tecnico Bruno Tedino, per il momento non sussiste il pericolo esonero ma il prossimo falso potrebbe essere fatale viste le abitudini del presidente Zamparini. La sorpresa di questa Serie B invece è il Cittadella di Venturato, successo di misura contro il Cesena per rimanere ben saldi nel gruppone playoff nonostante la presenza di squadre più attrezzate.

Piacevole conferma il Venezia di Pippo Inzaghi, tre calci piazzati e tre reti utili per mandare al tappeto un Avellino che non riesce a dare la svolta decisiva al suo campionato. Rigenerato invece il Novara dalla cura Di Carlo, un punto importante conquistato in casa contro lo Spezia che porta la firma del solito Puscas, ormai uomo copertina. L'ex Benevento infatti è alla quinta segnatura con i piemontesi in sole tre gare.

Lotta salvezza: il colpo Foggia - Possiamo dire che quello di gennaio è stato un mercato capolavoro per Nember ed il Foggia, la squadra di Stroppa ha rialzato la china raccogliendo un altro importantissimo successo frutto del mancino di Oliver Kragl. Quarta vittoria consecutiva per i pugliesi e Carpi al tappeto con il risultato di 3-0. Rimane in zona pericolante la Salernitana invece che non è andata oltre il pari a reti bianche con la Pro Vercelli ed un Entella che non è riuscito ad imporsi sul Pescara di Zeman. Rialza la china il Brescia che giova delle giocate del giovane Tonali e si gode il 3-1 contro la Ternana uscendo dalla zona playout e gettando nel baratro la formazione di Mariani ultima in classifica che rimane ad un punto dall'Ascoli e ad otto dalla salvezza diretta.