Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Inter, tesoretto per i riscatti e contrattazioni in vista

Inter, tesoretto per i riscatti e contrattazioni in vistaTUTTO mercato WEB
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
lunedì 26 marzo 2018, 07:152018
di Gianluigi Longari

Saranno i riscatti, quelli programmati e quelli che stanno prendendo forma, ad influenzare le scelte di mercato dell’Inter nella prossima sessione estiva. Le performances di Joao Cancelo obbligano di fatto il club nerazzurro a procedere all’acquisizione a titolo definitivo dei diritti sportivi del portoghese: da tempo non si vedeva un interprete di tale livello nella sua zona di competenza, un giocatore in grado di fornire alternative dal punto di vista offensivo e di costruzione della manovra, senza peccare a livello di affidabilità in chiave difensiva. In considerazione dell’operazione in uscita di Kondogbia, in casa nerazzurra si mette in preventivo un esborso di 10 milioni di euro per fare proprio uno dei terzini destri più performanti del continente. Scelta inoppugnabile, alla quale seguiranno le valutazioni legate a Rafinha.

Il costo per trasformare in definitivo il trasferimento del brasiliano attualmente in prestito dal Barcellona si aggira attorno ai 35 milioni di euro compresi di bonus. Una cifra importante, senza dubbio, alla quale va però affiancato il rendimento che il giocatore sta garantendo a Luciano Spalletti sulla trequarti. C’è molto di Rafinha nella svolta tecnica dell’Inter delle ultime settimane, e non è da escludere a priori uno scenario che preveda la ricontrattazione dei termi i del suo acquisto con il Barcellona. Le scadenze attuali sono fissate a prima del termine della stagione in corso, ma già nelle prossime settimane è da considerare realistico un contatto tra le parti per sondare le reciproche disponibilità nell’arrivare ad una soluzione soddisfacente per tutti, con la permanenza del figlio e fratello d’arte sulla sponda interista del Naviglio.