Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Inter, unità d’intenti: fiducia al Ninja. A Empoli il rilancio?

Inter, unità d’intenti: fiducia al Ninja. A Empoli il rilancio?TUTTO mercato WEB
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
venerdì 28 dicembre 2018, 07:302018
di Gianluigi Longari

Una chance per riprendersi l’Inter. Attorno a Radja Nainggolan si è scatenato un putiferio mediatico nelle ultime settimane, acuito dalle scelte societarie ma cavalcato da chi ha tacciato come sbagliato l’investimento estivo della società nerazzurra nei confronti del belga. Un’idea che nelle stanze che contano di corso Vittorio Emanuele non è mai balenata, al punto di avere coinvolto è fatto convogliare i pensieri di Beppe Marotta, che per primo ha ratificato la volontà di contare sull’ex giallorosso come caposaldo del progetto interista, con quelli di Piero Ausilio e Luciano Spalletti. Un pensiero univoco che avrà probabile riscontro nella scelta del tecnico dell’Inter di schierare il centrocampista dal primo minuto nell’ultima gara dell’anno contro l’Empoli.

Una decisione che conferisce responsabilità allo spirito di leadership del numero 14 nerazzurro e gli concede contestualmente l’opportunità di iniziare a meritarsi la prima delle rivincite che sarà chiamato a raccogliere con il 2019. Dopo la burrasca l’Inter e Nainggolan hanno ancora voglia di percorrere la stessa strada. Insieme è più veloci che mai.