Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Juventus, Matuidi: "Tra poco smetterò per mandare avanti i giovani"

Juventus, Matuidi: "Tra poco smetterò per mandare avanti i giovani"TUTTO mercato WEB
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
giovedì 20 dicembre 2018, 00:452018
di Pietro Lazzerini
fonte tuttojuve.com

Intervistato dal canale Youtube Bros Stories, il centrocampista della Juventus Blaise Matuidi ha parlato della sua associazione Les Tremplines: "Penso che i bambini siano il futuro. Rispetto ad anni fa oggi sono più maturo, sono cresciuto e tra poco smetterò per far andare avanti i più giovani. Invecchiando non vorresti smettere, ti entra nel cuore il tuo mestiere, e anche per questo vuoi fare del tuo meglio il tuo mestiere per essere un esempio. Per strada mi fermano e mi riconoscono, anche per questo devo essere un esempio per tutti. I miei figli prendono molto del mio tempo e mi fanno esaurire anche le energie, ma è stupendo. Le mie bambine fanno ginnastica, il maschio gioca a calcio. Sono la mia vita, tutto per me.

Scuola? Studiano italiano e lo parlano molto meglio di me! Ho sempre voluto avere un’associazione, per poter restituire ciò che mi è stato dato, è importante per me. Ho avuto un’infanzia felice e sono grato per questo, ma so che non sempre va così. Ho parenti che sono rimasti nel mio paese d’origine e non hanno avuto la mia fortuna, e anche tanti amici non hanno avuto le mie possibilità. Quando ho cominciato la mia carriera volevo fare qualcosa del genere e sono felice che ci sia. Les Tremplins è stato un grande successo, è un piacere rendere felici i bambini e aiutare in Congo con lavori e altre iniziative. Continueremo, perchè nessuno deve rimanere solo o dimenticato".