Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Le pagelle del Cagliari - Non basta Super Cragno, male Ceppitelli e Srna

Le pagelle del Cagliari - Non basta Super Cragno, male Ceppitelli e SrnaTUTTO mercato WEB
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
sabato 29 dicembre 2018, 17:192018
di Giacomo Iacobellis
Udinese-Cagliari 2-0 (39' Pussetto, 57' Behrami)

Cragno 6,5 - Un altro rigore parato e un paio di interventi provvidenziali, ma stavolta al Cagliari non bastano neanche le paratone dell'Uomo Cragno.

Srna 5 - Sulla destra spinge pochissimo e ha il grande demerito di lasciarsi superare troppo facilmente da Pussetto per il gol dell'1-0 al 39' (Dal 76' Faragò 6 - Entra in campo con un buono spirito e prova a risvegliare i suoi con grinta e corsa dopo l'espulsione di Mandragora).

Ceppitelli 4,5 - Primo tempo sufficiente, ma al 50' stende Pussetto lanciato a rete tutto solo con un ingenuo fallo da ultimo uomo che gli costa l'espulsione diretta e condiziona così l'intera ripresa.

Romagna 5,5 - Il meno peggio fra i difensori rossoblù. Nessun errore eclatante, anche se per arginare Pussetto e compagni sarebbe servito qualcosa in più anche da parte sua.

Pisacane 5 - Contro Stryger Larsen sulla sua corsia ha vita difficilissima. E in fase offensiva il Cagliari non attacca mai per vie laterali.

Ionita 5- Non trova il bandolo della matassa a centrocampo, nonostante ci metta il fisico e la sua consueta personalità (Dal 62' Pajac 5,5 - Il suo ingresso in campo non cambia affatto l'inerzia del match).

Bradaric 5,5 - Tra le poche note positive della squadra rossoblù. Rincorre ogni avversario in mediana, anche se il risultato finale dice che non può bastare. Neanche per lui.

Barella 5 - Non è il solito Barella, lo si capisce subito: manca il guizzo, manca quella qualità a cui ormai il giovane talento rossoblù ci ha abituati. Per giunta, è proprio lui a causare il rigore sprecato da Lasagna al 61' con un fallo in area.

Joao Pedro 5,5 - Tra gli attaccanti è senza dubbio il più ispirato, ma non si ricordano particolari parate di Musso. Sfortunato nel primo tempo, quando una sua bella conclusione a girare sfiora di poco la traversa e manca il pareggio.

Farias 5 - Si vede davvero pochissimo. Maran lo manda in campo speranzoso di una conferma dopo il gol partita contro il Genoa, ma il brasiliano risponde con una prestazione incolore (Dal 65' Sau 5,5 - Qualcosa in più rispetto a Farias, almeno dal punto di vista dell'approccio e della garra).

Cerri 5 - È la grande sorpresa del match. Sostituisce bomber Pavoletti, ma purtroppo per il Cagliari lo fa rimpiangere eccome non riuscendo a sfruttare le poche palle gol che gli capitano.