Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Le pagelle del Parma - Segnali di risveglio da Stulac, Sepe non delude

Le pagelle del Parma - Segnali di risveglio da Stulac, Sepe non delude TUTTO mercato WEB
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
sabato 29 dicembre 2018, 17:002018
di Simone Lorini
Risultato finale: Parma 0, Roma 2.

Sepe 6,5 - Evita il peggio nel finale con un paio di grandi interventi su Dzeko. Sui due gol può fare davvero poco.

Iacoponi 6,5 - Primo tempo di perfezione assoluta, pur avendo a che fare col voglioso Kluivert. Decisamente meno attento nelal ripresa.

Bruno Alves 6 - Rientra e non demerita: guida la difesa con personalità, la Roma è costretta a ricorrere all'arma dei calci piazzati.

Bastoni 6 - Mette la museruola a Dzeko nel primo tempo, più in difficoltà nella ripresa come tutta la squadra del resto.

Gagliolo 5,5 - Under lo fa sudare sette camicie, le cose migliori le fa superando la linea di centrocampo.

Deiola 6,5 - Altra ottima prova per il centrocampista sardo, che viene però superato da Cristante in occasione del gol sblocca-partita.

Stulac 6,5 - In crescita: a Firenze aveva fatto male, contro la Roma gioca con personalità e prova spesso la verticalizzazione.

Barillà 6 - Corre per tre, e non è una novità, ma gli manca la qualità giusta per fare la differenza. Dall'82' Di Gaudio sv.

Gervinho 6 - Mette a disposizione della squadra la sua velocità ma la Roma lo disinnesca alla perfezione.

Siligardi 6,5 - Difficile chiedergli di più: dà tecnica ad un attacco altrimenti composto di soli velocisti, va ad un passo dal vantaggio nell'unica occasione concessa. Dal 61' Ceravolo 6 - Svaria tanto sul fronte offensivo ma incide zero, entrando nel momento peggiore possibile per i suoi.

Biabiany 5,5 - Almeno due passi indietro rispetto alla grande gara giocata a Firenze: timido, non riesce mai a guadagnare spazio per far valere la sua falcata. Dal 68' Sprocati sv.