Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

LIVE TMW - Samp, Giampaolo: "Udinese gara difficile, nessun caso Zapata"

LIVE TMW - Samp, Giampaolo: "Udinese gara difficile, nessun caso Zapata"TUTTO mercato WEB
sabato 24 febbraio 2018, 13:212018
di Andrea Piras
fonte Dall'inviato a Bogliasco (GE)

Dopo la sconfitta di Milano, la Sampdoria è pronta a tornare in campo. I blucerchiati affronteranno domani alle 15 l'Udinese di Massimo Oddo al "Ferraris". Alle 13 è prevista la conferenza di Marco Giampaolo che parlerà alla stampa del centro sportivo "Gloriano Mugnaini" di Bogliasco. Segui la diretta testuale su Tuttomercatoweb.com.

13.00 - Inizia la conferenza stampa.

La gara di Milano.
"La partita contro il Milan l'ho rivista due volte. Lunedì, ma ero stanco e poco lucido, l'ho rivista martedì per farmi un'idea di come era stata la partita e chiaramente l'abbiamo visto con i calciatori. E' inutile tornarci sopra perchè conta quella di domani ma vi posso dire che dal punto di vista difensiva è stata una delle migliori prestazioni collettive. Anche nella costruzione di gioco i quattro dietro sono stati bravi. A Milano siamo mancati nella pericolosità offensiva, ci è mancata la sensibilità negli ultimi 30 metri. Fossimo stati più pungenti, più precisi, più intuitivi sarebbe finita in maniera diversa. Però capitolo chiuso perchè la partita di domani è difficile, per venirne a capo ci vorranno grandi capacità tecniche".

Cosa sta succedendo a Zapata?
"Non c'entra nulla Zapata col discorso che ho fatto. Quando parlo di smarcamenti mi riferisco ai tre davanti, non parlo del singolo ma di atteggiamenti collettivi. Non mi interessa trovare colpevoli, chi si mette alla prova può anche sbagliare. E' stata una serata ni di quella che è stata la finalizzazione. Zapata può attraversare un periodo di appannamento perchè giocare ad alti livelli sempre non è possibile, ecco perchè è importante avere quattro attaccanti. Se uno sta bene gioca, se uno sta meno bene si riposa. Non c'è un caso Zapata. Deve allenarsi e lo giudicherò di volta in volta".

In questa squadra o giocano bene tutti o "maluccio" tutti.
"Bisogna capire che tipo di campionato sta facendo la Samp. Tutto il resto conta niente. Avessimo fatto tante prestazioni ad alto livello saremmo secondi o terzi e questa non è la nostra dimensione. Dobbiamo capire dove possiamo arrivare e quanta ambizione abbiamo per migliorarci".

Come ha visto questa settimana Zapata?
"Il giocatore è stato sostituito e probabilmente era deluso per il cambio. Non c'è nessun caso Zapata. A me interessa che si capiscano alcune cose. Era deluso e doveva salutare il compagno, punto".

E' tranquillo?
"Sì il ragazzo è tranquillo, è educato. Indiscutibile".

In cosa deve stare attenta la Samp domani?
"E' una squadra fisica, perchè sa chiudersi. Dovremmo fare una grandissima partita sul piano tecnico, sul piano mentale, nella voglia di vincere e fare qualcosa di straordinario. Dovremo andare oltre. Sarà una partita complicatissima ma se la affrontiamo come sappiamo non ci saranno problemi".

TMW: con il pubblico ancora dalla vostra parte.
"E' determinante. Come sempre. E' un qualcosa, come ho già detto tante volte. Passa tutto attraverso i nostri atteggiamenti, attraverso i risultati. Non ti regala niente nessuno".

TMW: contro una squadra fisica quanto sarà importante la rapidità di Caprari?
"Non basta Caprari. Ci vuole la qualità dei primi undici, lo spirito dei primi undici. Ci vuole la lucidità dei primi undici anche perchè non sappiamo con che schema arriverà l'Udinese".

Come stanno Barreto, Sala e Verre?
"Barreto si è allenato sempre e sta bene. E' un grande professionista. Verre e Sala non saranno convocati".

La convocazione di Ferrari e Caprari per lo stage in Nazionale?
"La Samp il grande campionato lo deve finire perchè mancano 12 partite. Sulle convocazioni in azzurro, sono contento io, contenti i calciatori. Quei pochi calciatori italiani convocabili sono stati convocati. E' un pre, diciamo, bisogna essere convocati quando le convocazioni valgono".

Quagliarella condonabile in Nazionale?
"Per quello che sta facendo sì. Se avesse 22, 23, 24 anni sarebbe stato convocato. Ha altre sfide da fare, ha altri record da battere".

Come sta Praet?
"E' disponibile ma l'ho visto sporchino dal punto di vista tecnico. E' importante averlo recuperato".

Si avvicina alle 100 vittorie in carriera?
"Sono i traguardi di montagna (sorride ndr). Deve vincere la Samp, deve avere gli atteggiamenti giusti".

Ercolano?
"E' venuto a fare un paio di allenamenti con noi. Sala era fuori e mi serviva un sostituto. Mi sono divertito, ho visto che era sveglio, senza timore reverenziale. L'ho convocato, adesso deve pensare a divertirsi. Quando sarà chiamato in prima squadra, verrà e si divertirà".

13.21 - Termina la conferenza stampa.