Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Martorelli: "Inter destinata a crescere, ma Juve lontana"

Martorelli: "Inter destinata a crescere, ma Juve lontana"TUTTO mercato WEB
© foto di Federico De Luca
mercoledì 19 dicembre 2018, 20:192018
di RMCSport Redazione

Giocondo Martorelli, noto agente, a RMC Sport Live Show ha parlato del calciomercato di riparazione: "Io sarei sempre per dare dei tempi più ristretti ma è anche vero che deve essere uniformato insieme agli altri paesi europei altrimenti si viene a creare un qualcosa di anomalo".

Da procuratore come vive un calciatore la sessione invernale del mercato?
"Ormai i giocatori sono vaccinati a questi periodi e non la vivono in maniera traumatica. Molti lo mettono già in preventivo che possa succedere qualcosa. Chi non trova spazio si muove per chiedere al procuratore di trovargli più spazio. I giocatori sono dei professionisti e danno sempre il massimo per la società in cui giocano fino all'ultimo giorno in cui stanno lì".

Cosa manca all'Inter e al Napoli per crescere?
"Per avvicinarsi molto alla Juventus, o addirittura per raggiungerla manca ancora abbastanza. Non è facile recuperare questo gap che c'è tra la Juve e le altre. L'Inter ha gettato le basi per un percorso nuovo. Con l'arrivo di un grande dirigente come Marotta e l'aiuto di Ausilio credo che l'Inter sia una squadra destinata a crescere di anno in anno. Poi per avvicinarsi alla Juve non ci potranno più essere sbagli sul mercato. Il Napoli con Milik e Ghoulam si è avvicinato un pochino di più. De Laurentiis sta dimostrando di voler far crescere il club e lo dimostra l'arrivo di Ancelotti. Sono due società con programmi seri ma avvicinarsi alla Juve è sempre difficile".

Questo percorso potrebbe essere favorito dalla vittoria dell'Europa League?
"Deve essere un obiettivo sia per il Napoli sia per l'Inter. Hanno il dovere di arrivare in finale perché hanno le carte in regola per poter arrivare in fondo alla competizione. L'Europa League è alla portata di entrambe le formazioni. La Lazio è stata sfortunata a prendere il Siviglia ma se ritroveranno Milinkovic-Savic e Luis Alberto i biancocelesti non dovranno temere gli spagnoli".

Da Juventus e Roma in Champions che si aspetta?
"Roma, sicuramente ha preso la meno forte sulla carta ma il Porto è un'ottima squadra. Sono certo che in Portogallo stanno dicendo le stesse cose, cioè che con la Roma ce la possono fare. La Juventus non è stata fortunata a prendere l'Atletico Madrid perché è una delle squadre più complicate per i bianconeri".