Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Scontro tra anti-Juve, anche Allegri può sorridere da casa

Scontro tra anti-Juve, anche Allegri può sorridere da casaTUTTO mercato WEB
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
giovedì 27 dicembre 2018, 00:052018
di Marco Frattino

Il pari della Juventus a Bergamo contro l'Atalanta sembrava poter riaprire, almeno sulla carta, il discorso scudetto. Invece, al termine del 18esimo turno, i bianconeri riescono ad allungare anche senza vincere. Perché l'Inter ha fermato il Napoli e ora il divario tra la prima e la seconda forza del torneo è di nove punti, quasi una sentenza definitiva quando mancano appena 90' al termine del girone di andata. Cinquanta punti, quelli della Juve, contro i quarantuno del Napoli di Ancelotti. Con l'Inter che segue e insegue a quota trentasei.

Troppo pochi per puntare al tricolore, ma a San Siro è andata in scena la sfida tra le due squadre più accreditate a recitare il ruolo di anti-Juve. Almeno la scorsa estate perché, anche quest'anno, sarà titolo inutile ai fini della vittoria finale del campionato. Sempre più indirizzato verso Torino, per l'ottavo anno di fila.