Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Sorrentino (Repubblica): "Spalletti ultimamente è teso"

Sorrentino (Repubblica): "Spalletti ultimamente è teso"TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
lunedì 24 dicembre 2018, 08:002018
di Alessandra Stefanelli
Archivio Stadio Aperto 2018
TMW Radio
Archivio Stadio Aperto 2018
Con Andrea Sorrentino de ''La Repubblica'' per fare un punto sul caso Nainggolan
00:00
/
00:00

Il giornalista de La Repubblica Andrea Sorrentino è intervenuto ai microfoni di RMC Sport per fare il punto sul momento in casa Inter: "Spalletti nervoso? Lui non è mai stato serafico, ma nelle ultime settimane, in coincidenza col calo di rendimento dell’Inter lo si è notato meno sereno del solito. Ha avuto qualche esplosione nei confronti di qualche intervistatore. Sono degli sfoghi che lasciano un po’ basiti, è un allenatore che nell’ultimo periodo sembra più teso. Anche ieri c’è stato un episodio con un giornalista, Spalletti lo ha affrontato in maniera un po’ antipatica. È spiacevole che l’allenatore dell’Inter perda così la calma, indirizzando le sue ire in modo sbagliato. Non è una cosa detta sul giornale a incidere sui risultati, l’Inter ha dei problemi che derivano da cose sue”.

Spalletti forse quest’anno non ha nulla dietro cui ripararsi, si sente messo all’angolo? “Lui ha svolto un ottimo lavoro lo scorso anno, fu l’artefice dei miglioramenti di classifica dell’Inter costruendo una mentalità soddisfacente. È riuscito ad arrivare al quarto posto, ma quest’anno era necessario fare il salto in avanti e la cosa non sta riuscendo. Si dice che il mercato non sia stato interamente approvato da lui, ma Nainggolan ad esempio è tutto suo. È un serpente che si morde la coda, sicuramente è in difficoltà in questa fase. Alcuni giocatori non hanno reso, ma anche l’atteggiamento ad esempio con il Tottenham non è parso coraggioso. Ci sono anche responsabilità strutturali da parte di Spalletti e questo danneggia la squadra. Non ci può essere sempre Icardi a risolvere le cose”.