Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Viareggio Cup - La Fiorentina batte i campioni in carica: 3-2 al Sassuolo

Viareggio Cup - La Fiorentina batte i campioni in carica: 3-2 al SassuoloTUTTO mercato WEB
venerdì 23 marzo 2018, 18:582018
di Andrea Piras
fonte Dall'inviato a La Spezia

Emozioni a raffica a La Spezia dove la Fiorentina supera 3-2 il Sassuolo nell’ultimo quarto di finale della Viareggio Cup. I viola di Emiliano Bigica eliminano i campioni uscenti del torneo e approdano in semifinale. Subito viola in vanti al sesto minuto quando Mosti riceve sul lato destro dell’area di rigore e fa partire un tiro cross che attraversa tutto lo specchio della porta senza che nessun compagno intervenga. Al decimo arriva la riposta dei neroverdi con un traversone di Raspadori dalla corsia di sinistra e un colpo di testa di Mota Carvalho che è però solo un alleggerimento per Brancolini. Al 20’ i toscani di Bigica si portano in vantaggio con Maganic, abile a superare un avversario con un delicato tocco di suola e a battere Satalino con un mancino magico dalla distanza. La reazione sassolese non tarda però ad arrivare. Cinque giri di lancetta più tardi è Mota Carvalho ad impattare di testa in area di rigore sugli sviluppi di un corner. Pallone alto sopra la traversa. Al 28’ la Fiorentina trova la via del raddoppio con un’azione rocambolesca su tiro dalla bandierina. L’ultimo a toccare il pallone è Joseph che mette alle spalle del suo portiere Satalino. Al 34’ Franchini prova a spaventare Brancolini dalla distanza ma l’estremo difensore viola si distende in tuffo e blocca. 120 secondi più tardi Raspadori fa partire una conclusione a giro che non si abbassa a dovere e termina di un soffio alta. La partita è davvero bellissima. Sul capovolgimento di fronte, Gori effettua un’accelerazione favolosa e calcia in porta dalla distanza cogliendo il palo alla sinistra di Satalino. A cinque minuti dal riposo bella triangolazione fra Mota Carvalho e Kolaj con quest’ultimo che calcia dal limite dell’area trovando la risposta di Brancolini con la mano di richiamo. Al 42’ un colpo di testa in area di Mota Carvalho chiama Brancolini alla super parata in tuffo ma un minuto più tardi un pallone perso da Diakhate porta Kolaj a trafiggere in diagonale Brancolini per il gol che accorcia le distanze.

La ripresa si apre con un’azione del Sassuolo con Raspadori che mette un pallone teso verso il centro dell’area dove c’è Mota Carvalho ma il suo colpo al volo si perde sopra la traversa. Al settimo ancora Raspadori prova la gran botta dalla distanza, Brancolini riesce a respingere. Neroverdi entrati in campo con il piglio giusto nella seconda frazione di gara. Mota Carvalho vince un duello con Pinto all’altezza della linea del fondo e serve a rimorchio Kolaj ma la sua botta di destro si perde sul fondo. Al quarto d’ora la premiata ditta Kolaj-Mota Carvalho porta l’esterno destro a contatto con Pinto in area di rigore. Dal dischetto si presenta proprio l’ex Entella che fulmina Brancolini per il 2-2. Al 20’ i viola si portano in vantaggio con Gori, abile a ribadire in rete un respinta di Satalino su conclusione ravvicinata di Sottil. Al 33’ Diakhate recupera un pallone sulla trequarti forse con un fallo, scambia con un compagna ma mette alto sopra la traversa. Al 40’ il Sassuolo ha la palla del pareggio con una conclusione di Franchini raccolta sul secondo palo da Piscicelli che mette sopra la traversa. Sul capovolgimento di fronte Gori conclude dall’interno dell’area ma fallisce la palla del 4-2. Quando scoccano i quattro minuti di extra time Diakhate conclude al volo all’interno dell’area, blocca senza problemi Satalino. Nel recupero saltano tutti gli schemi con i ragazzi di Felice Tufano che si riversano in avanti alla ricerca del pareggio che non arriva. Alla fine la festa è tutta per i viola che si regalano la sfida affascinante, in semifinale, con la Juventus. Sassuolo che invece esce a testa altissima dal Viareggio.